Parodi/Ledda – RosaResolza

Il  disco di Andrea Parodi ed Elena Ledda, “The Voices” della Sardegna e del Mediterraneo, per la prima volta insieme nell’inedito ed emozionante viaggio tra le suggestive sonorità che attraversano le diverse culture del Mare Nostrum, guadagna la vittoria della prestigiosa targa mai stata attribuita fino ad oggi a musicisti sardi nella storia dell’isola. Una grande soddisfazione e un importante riconoscimento alla carriera e professionalità delle due voci più significative della Sardegna. Quarto disco del catalogo S’ardmusic uscito a giugno, l’album è stato prodotto da Valentina Casalena e Michele Palmas per Vandle99, S’ardmusic e Jazz in Sardegna, registrato da Elvio Melas e Michele Palmas presso lo studio di registrazione “La Lavanderia Studio”, mixato da Michele Palmas (sempre alla Lavanderia Studio), masterizzato al “Reference Studio” di Roma da Fabrizio De Carolis e distribuito da Egea.

Sa rosa e sa resolza, due simboli per due grandi artisti che rappresentano allo stesso tempo la grazia, la passione, la poesia, la tradizione, ma anche la forza e il coraggio di una lama affilata. Un coltello tagliente, quando occorre, che possa incidere un segno indelebile, nella pietra antica della memoria musicale sarda.
Un disco che realizza finalmente il desiderio di entrambi, nato più di dieci anni fa, di unire la loro forza creativa, spinti dalla grande stima reciproca e dalla volontà di approdare per la prima volta insieme, verso le melodie intense che testimoniano la ricchezza culturale dei popoli che circondano il mare della Sardegna.
Spingendosi oltre il mare, Andrea ed Elena navigano nella musica di questo album vista come un affaccio istintivo sul Mare Nostrum. Ambasciatori nel mondo da oltre vent’anni della musica della Sardegna, esportano le musiche e gli antichi canti sacri della tradizione sarda per incontrare le melodie mediterranee tra elementi di musica araba, sefardita, ligure, andalusa, brasiliana. Lo sviluppo delle melodie e l’arricchimento della base ritmica permettono un dialogo continuo tra le due voci soliste, le chitarre acustiche, i violini, il contrabbasso, le mandole, le fisarmoniche, le launeddas, su sulittu, insieme al calore degli strumenti percussivi avvolti dai colori della chitarra, delle perle e delle conchiglie suonate dalle donne amate da Andrea Parodi: Valentina, sua moglie, e le due bambine, Antea e Lara, in un poetico incontro tra due importanti artisti di diverse provenienze. La ricerca musicale trova così il suo baricentro nella ricchissima e affascinante tradizione sarda per muoversi poi verso la direzione etnica, incontrando tutti i luoghi bagnati dal Mediterraneo fino ai lidi del jazz, attraversati dalle mille sfumature delle sorprendenti note musicali dei prestigiosi musicisti che hanno contribuito insieme alle voci protagoniste, a realizzare l’album.
“Rosa Resolza” è un progetto che, partito nel 1998 dalle prime intuizioni di Andrea Parodi ed Elena Ledda, ha iniziato a materializzarsi nell’aprile del 2006, grazie anche all’impegno e alla totale dedizione dei produttori Valentina Casalena e Michele Palmas, senza i quali non sarebbe stata possibile la sua realizzazione. Grazie a loro il disco è stato, come scrive Elena nei suoi ringraziamenti: <<amato, coccolato e sostenuto, dal loro amore, dal loro sorriso, dalla loro perseveranza>>. Una splendida avventura che ha cambiato la vita a tutti coloro che vi hanno partecipato anima e corpo, credendoci, fino alla fine. Un percorso tracciato in undici canzoni che rappresentano per tutti e due i solisti diverse fasi della loro vita: quella più solare e serena attraversata dalle gioiose atmosfere di De Bentu, Temporadas e Inghirios e quella più malinconica, testimoniata dalle dolcissime musiche e parole di Sienda, Ruzaju, Rosaresolza, Astrolicamus, Mirade, dai soavi canti sacri tradizionali Mirade, Non mi giamedas Maria, fino all’inno alla vita con Gracias a la vida. “Rosa Resolza” segna un bellissimo inizio per la strada che Andrea ed Elena avrebbero ancora percorso insieme, a dimostrare che le forze, le energie, le potenzialità creative, in Sardegna si possono unire per condividere un progetto comune, irripetibile. Primo esempio nell’isola di una produzione discografica realizzata da due artisti di successo, differenti per percorsi musicali, ma uniti dall’amore per la loro terra e per la musica del Mediterraneo, e dal desiderio di raccontare insieme, senza riserve e con profondo trasporto, le proprie emozioni fatte di amarezza, gioia, e amore per la musica e la vita. Una vita che tutti e due ringraziano a braccia aperte e a gran voce, l’uno dopo l’altra, come nell’ultimo brano del disco, registrato insieme nell’ultimo concerto dal vivo di Andrea: <<Gracias a la vida, che mi ha dato tanto, mi ha dato il riso e mi ha dato il pianto, così distinguo gioia e dolore, i due materiali che formano il mio canto, e il canto degli altri che è lo stesso canto, e il canto di tutti che è il mio proprio canto.


Prodotto da Valentina Casalena e Michele Palmas  per Vandle99 S’ardmusic Jazzinsardegna
Produzione Artistica Andrea Parodi ed Elena Ledda
Distribuited by Egea Distribution
Recorded and mixed by Michele Palmas

Mastering by Fabrizio De Carolis at Reference Studio Roma