Mauro Palmas – Il colore del Maestrale

Le suggestioni, le emozioni, vissute e condivise sul palco in questi anni con il suo pubblico, annotate finalmente in un prezioso CD: “Il colore del maestrale”.
L’ultima opera composta da Mauro Palmas, compositore, musicista di spicco della musica sarda e mediterranea, e prodotta assieme a Michele Palmas per l’etichetta S’Ardmusic, raccoglie undici composizioni originali. Ritratti biografici che scandiscono i passi del percorso musicale dell’autore e ritornano impressi fra le tracce dell’album e le immagini realizzate dalla fotografa cagliaritana Daniela Zedda, a simboleggiare l’acqua marina, i colori del Mediterraneo e i profumi intensi dei ricordi e del presente.

Maestrale, colori brillanti, nitidi…
L’album, registrato tra Padova, Pistoia e Cagliari, disegna un tragitto limpido composto da tanti ‘quadri musicali’ che narrano i colori del cuore di un artista innamorato della sua terra, la Sardegna, del maestrale, vento che così familiare, abita e intona da sempre i suoni dell’isola, e del mare. Il Mare Nostrum che la circonda, e ne custodisce il patrimonio culturale, lasciandolo fluire e attraversare dalle straordinarie culture che vi si affacciano. Colori nei quali Mauro Palmas ama riconoscersi, raccontarsi, rincontrarsi e che indicano con una luce ben definita le tracce del suo lungo viaggio artistico, proiettato dal centro verso il mare e oltre. Un flusso narrativo sonoro in sequenza che trova nelle immagini di Daniela Zedda la materializzazione poetica di quei paesaggi incantevoli, tra i colori del magenta, dell’azzurro, del bianco mediterraneo, dell’argento, del rosso, del verde, del vento.

 

Prodotto da Mauro Palmas & Michele Palmas
Musica di Mauro Palmas
Suono Michele Palmas
mixato e mastrizzato presso Sardmusic Studio Cagliari
Foto: Daniela Zedda
Traduzioni: Sally Davis
Musicisti:

Mauro Palmas: Mandola, mandoloncello, Liuto Cantabile
Alberto Pisu: Batteria (track 2), Percussioni (track 1-3-6)
Andrea Ruggeri: Batteria
Ettore Bonafè: Vibrafono
Fabio Furia: Clarinetto
Gavino Murgia: Sax Soprano, Baritono, Tenore
Marcello Peghin: Chitarra Baritono, Chitarra 10 corde, Chitarra Elettrica
Michela Palmas: Voce
Rachele Colombo: Percussioni
Salvatore Bonafede: Pianoforte
Silvano Lobina: Basso
Archaea String Quartet
Mauro Fabbrucci: Violino
Vieri Bugli: Violino
Marcello Puliti: Viola
Damiano Puliti: Violoncello

Un ringraziamento particolare a Federico Sanna, per la collaborazione nell’arrangiamento archi,
Antonio Placer, per la collaborazione nel brano Etnika, e Massimo Carlotto